fbpx

Il nuovo modello phygital per il punto vendita

Nel prossimo futuro sentirete parlare del modello Phygital per il B2C

Il consumatore “post pandemico” ha modificato il proprio approccio all’acquisto. Per il fatto di aver subito una limitazione dei propri movimenti, e la chiusura del punto vendita preferito, anche solo temporanea, ha avuto modo di esplorare ed utilizzare il modello dell’eShop per molti prodotti e servizi di vario genere. Perciò, l’imprenditore si pone una domanda legittima: cosa ne sarà del mio negozio?

Resta certo che al cambiamento delle abitudini dei clienti, deve corrispondere una ridefinizione del modello aziendale, che va adeguato alla nuova realtà. Ma questa volta è diverso: non era mai successo dal dopoguerra ad oggi che il modello del punto vendita tradizionale registrasse un  declino così importante. Come rispondere a questa rivoluzione?

Qualche imprenditore innovativo già sta agendo, con una profonda riorganizzazione della propria azienda e dell’impianto commerciale del punto vendita fisico.

Basterà affiancare un buon eShop alla vetrina in centro? No, non basterà, perché il cambiamento dovrà essere molto più radicale.

I negozi verranno trasformati in boutique multisensoriali, dove l’acquisto sia solo una piccola parte del percorso del cliente; personalizzazione del prodotto e servizi collegati saranno al centro dell’esperienza Phygital. Questo è in sintesi il nuovo concetto per le aziende con punti vendita, ma anche per quelle di produzione e soprattutto le digital, di ultima generazione, che torneranno sui loro passi, tentando la via del fisico.

Anche i grandi dell’eCommerce tentano la via Phygital

Il successo Velasca

Prendiamo per esempio il caso nostrano del brand “Velasca“, il riuscitissimo e-commerce per calzature da uomo, da pochi mesi anche da donna. In sette anni, i due soci italiani idea vincente ed un po’ di fortuna hanno avuto un grande successo. Velasca nasce nel 2013 esclusivamente online, con un e-commerce e con l’obiettivo di portare nel mondo le scarpe da uomo Made in Italy. I due soci sono partiti con un finanziamento family&friends di solo 40mila euro. Alla strategia online per consolidare il successo ed arrivare sulle strade del lusso, sono state affiancate le “botteghe”, che nel tempo sono diventate undici, arrivando anche a Londra e Parigi, sfidando le vetrine di Church, Tod’s e gli altri, con un prodotto dalla stessa qualità, ma con un prezzo più competitivo.

Nella foto la Bottega Velasca a Milano

La cura dell’esperienza d’acquisto è veramente Phygital, si entra in un mondo artigianale e di passione, con un racconto tutto italiano e d’amore verso il lavoro di professionisti della conciatura e della calzoleria.

Da pochi giorni hanno aperto online anche lo store dedicato alla donna e quello delle cravatte. Segno che gli affari vanno a gonfie vele ed il percorso è quello giusto.

Sperimenta il Phygital anche Amazon

Altra storia è quella di Amazon, che sperimenta la vendita al dettaglio con un punto vendita fisico, da oltre tre anni nella sua città natale di Seattle. Un successo anch’esso, al punto tale da incoraggiare una svolta internazionale, nel marzo 2021: l’apertura del primo Amazon Fresh a Ealing, a ovest di Londra.

Ma vendere prodotti “freschi” non è esattamente il core business di Amazon. Per rafforzare ulteriormente la sua presenza fisica in UK ed esporre l’ampia gamma di prodotti che l’azienda offre, Amazon ha annunciato nei giorni scorsi l’arrivo di un altro negozio nel centro commerciale White City Westfield di Londra, focalizzato sulla vendita di  prodotti di tendenza sul suo sito Web, in primis libri, giochi e giocattoli.

Nella foto il nuovo punto vendita “Amazon 4-star

Il Phygital nel negozio di prossimità aumenta il mercato

Il modello di business viene riconfigurato e le vendite potranno tornare a volumi soddisfacenti, anche la piccola bottega sotto casa potrà diventare un brand a livello internazionale. L’idea giusta, il prodotto ricercato ed una strategia mirata oggi possono fare miracoli.

Sono finiti i tempi dell’acquisto deciso davanti la vetrina, visto che il cliente arriva già informato e talvolta già piuttosto convinto delle proprie scelte.

D’altronde Bezos è partito da un garage, ma anche da un’idea che avrebbe cambiato le vite delle persone. Questo non è un mondo per chi sa resistere, ma per chi sa osare. Giorgio

Scegli come condividere questo articolo

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram
Share on email
Email
Share on skype
Skype
Share on print
Print
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter
Share on telegram
Share on email
Share on skype

Scelti per te

La “tristezza” del Blue Monday

Nel mondo degli umani è stato inventato anche il Blue Monday, che secondo qualche esperto sta ad indicare il giorno più triste dell’anno, e cade

Bandi: misure a sostegno dell’agricoltura

BANDO PUBBLICO per la concessione dei contributi alle imprese agricole produttrici di kiwi gravemente danneggiate dal cosiddetto fenomeno della “moria del kiwi”. La “moria dei

La “tristezza” del Blue Monday

Nel mondo degli umani è stato inventato anche il Blue Monday, che secondo qualche esperto sta ad indicare il giorno più triste dell’anno, e cade

Bandi: misure a sostegno dell’agricoltura

BANDO PUBBLICO per la concessione dei contributi alle imprese agricole produttrici di kiwi gravemente danneggiate dal cosiddetto fenomeno della “moria del kiwi”. La “moria dei

I più letti

Tra Internet e pandemia: piattaforme vs fake news

Sentiamo fin troppo spesso parlare di ‘’fake news’’, disinformazione ed ‘’infodemia’’, ma è interessante attualizzare tali termini al contesto in cui viviamo, caratterizzato dalla pandemia

Il nuovo modello phygital per il punto vendita

Nel prossimo futuro sentirete parlare del modello Phygital per il B2C Il consumatore “post pandemico” ha modificato il proprio approccio all’acquisto. Per il fatto di

Tra Internet e pandemia: piattaforme vs fake news

Sentiamo fin troppo spesso parlare di ‘’fake news’’, disinformazione ed ‘’infodemia’’, ma è interessante attualizzare tali termini al contesto in cui viviamo, caratterizzato dalla pandemia

Il nuovo modello phygital per il punto vendita

Nel prossimo futuro sentirete parlare del modello Phygital per il B2C Il consumatore “post pandemico” ha modificato il proprio approccio all’acquisto. Per il fatto di