fbpx

“Non sono d’accordo”

Le persone non riescono a mettersi d’accordo su niente, ci deve essere sempre un punto di vista migliore dell’altro: la religione, una visione politica, il colore del vino, il mare o la montagna, l’estate o l’inverno.

Le persone sono sempre alla ricerca del motivo per il quale quello che piace a loro è meglio di quello che piace agli altri. Anche quando sono d’accordo sul fatto che qualcosa debba essere fatto, discordano facilmente sul modo migliore per farlo.

Sembra che circa il 90% dei conflitti interpersonali non giunga a un accordo. Uno dei problemi, da questo punto di vista, è che durante i confronti, le persone danno per scontato che le proprie motivazioni siano sempre quelle giuste, con una sempre minore volontà di abbracciare visioni diverse e di assumere una prospettiva più ampia delle cose.

Fermati a pensare, di quel 90% di conflitti suddetti, la gran parte possono semplicemente essere colloqui che aprono opportunità infinite di scambio, di raggiungere zone di pensiero che non avevamo ancora esplorato, e che non hanno neanche bisogno di un vincitore.

Quando ci diamo la possibilità di esplorare, il “non sono d’accordo” automatico che viene sempre a farci da scudo, comincia ad abbassare le difese, viene sempre meno, donandoci così la possibilità di avanzare. Il problema sta anche nell’incapacità delle persone di vedere le cose dal punto di vista dell’altro, minando la possibilità di raggiungere un compromesso. Quest’ultimo, nella nostra società, viene visto in maniera negativa, quasi come una sconfitta.

Eppure, per garantirci una posizione migliore nel Mondo, e per vivere una vita in serenità con se stessi e con gli altri, dobbiamo imparare a essere più collaborativi e a coltivare relazioni senza confini non solo di personalità e cultura, ma anche di genere, sessualità, credenze, razza, nazionalità, origine familiare, interessi di business e qualsiasi altro fenomeno che può caratterizzare noi o gli altri.

Il compromesso, nella vita, è un tacito accordo che se installato come stile di vita, può portarci alla felicità auspicata dai tanti.

Nel business, il compromesso crea le basi per la fortuna, perché anche nel rapporto tra compratore e fornitore, in qualunque negoziazione, il concetto del “vinciamo insieme”, genera maggiore prosperità. Le persone si abituano a volere la ragione, a rimanere nella loro posizione, a voler vincere su qualcuno.

Ma la grande sfida, è solo nel migliorare noi stessi.

Molto spesso, è nel compromesso il miglior modo per vincere.
Venirsi incontro è un’arte, quella dove si vince insieme.

Scegli come condividere questo articolo

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter
Telegram
Email
Skype
Print

Scelti per te

La rivoluzione parte da se stessi

Se non hai idea di dove stai andando, come puoi gestire il percorso (e il tempo) necessario per arrivarci? Se non hai chiare le priorità,

La rivoluzione parte da se stessi

Se non hai idea di dove stai andando, come puoi gestire il percorso (e il tempo) necessario per arrivarci? Se non hai chiare le priorità,

I più letti