fbpx

VOV: l’acronimo del successo

Per avere successo bisogna pianificare e porsi obiettivi chiari e dettagliati. La cosa può sembrare banale, ma finisce spesso per non esserlo: per dare vita a un progetto vincente, qualsiasi esso sia, bisogna partire da un piano ben impostato e dettagliato, e per farlo dobbiamo capire se lo vogliamo davvero, cosa dobbiamo fare e perché vogliamo farlo.

Il fatto è che quando pensiamo al successo ci immaginiamo un percorso con biglietto di sola andata nel quale gli eventi si succedono uno all’altro naturalmente e quasi per caso, e dove l’individuo non deve far altro che seguire passivamente il viaggio “seduto” su una carrozza immaginaria del treno. La realtà non è affatto così, e ogni percorso di successo passa nella sua fase iniziale per tre punti fissi: volontà, obiettivi e valori, quelli che racchiudo in VOV, l’acronimo del successo.

Dobbiamo prendere atto del potere della nostra volontà e valutare onestamente la qualità del nostro desiderio di riuscire nell’impresa che ci siamo prefissati. Senza una reale volontà, un progetto rimane solo un’idea, probabilmente buona, ma senza alcuna chance. Un progetto non basato su un forte desiderio, si fermerà nella gran parte dei casi al primo ostacolo incontrato.

Se non è davvero quel che vogliamo, perché dovremmo superare le difficoltà che ci si pongono di fronte? Dobbiamo fare i conti con una grande verità: prendere la strada del successo significa assumersi la responsabilità dei rischi e concedersi di sbagliare.

Entrando alla fase operativa, ogni percorso, per avere successo, ha bisogno di un piano ben dettagliato, e questo non può che partire da una visione chiara e specifica di quello che vogliamo. Troppe persone però, sottovalutano l’importanza di scrivere nero su bianco quel che vogliono fare, rendendolo chiaro e certo. Questo succede perché scrivere un progetto significa riconoscerlo e rendersi responsabili per la sua riuscita. Assumersi la responsabilità è la chiave.

Un altro punto sul quale bisogna porre molta attenzione è quello degli obiettivi: anche in questo caso, di frequente, la stesura di obiettivi reali e misurabili viene evitata e considerata poco importante, quando al contrario è la cosa che indica la qualità del nostro percorso. Il successo non è qualcosa di facile e lineare e non può essere raggiunto dal giorno alla notte; al contrario, necessita di impegno, attenzione, volontà, perseveranza, di conoscenza e abilità.

Le persone che possono consigliarci e ispirarci sono piuttosto rare e non è facile selezionarle e incontrarle; tuttavia, questi profili hanno in comune alcune qualità che possono aiutarci ad individuarli:
• sono piacevoli nei modi e nel modo di fare conversazione
• hanno alla base installato una buona educazione ed il rispetto degli altri
• sono persone con un percorso costellato di successi generati soprattutto
dall’essersi concessi di sbagliare.
• sono buoni ascoltatori
• sanno prendere le decisioni migliori
• sanno dire la verità, anche quando è scomoda;
• sanno dire SI e NO
• hanno relazioni personali di valore
• sono felici per il successo altrui

Quando le abbiamo trovate, dobbiamo sapere che, per le loro caratteristiche, ci apriranno si le porte, ma dobbiamo avere la consapevolezza di imparare ad essere quel tipo di persona fin da subito se vogliamo proseguire il nostro percorso e raggiungere i nostri successi.

Il successo, che pensiamo sia scontato per alcuni, è in realtà una questione piuttosto complicata: tutti possiamo raggiungerlo a patto di essere pronti a rimboccarci le maniche e guadagnarcelo.

Un altro aspetto sul quale portare attenzione è la ruota della vita, fondamentale per capire quale tipo di equilibrio serve per avanzare. Su questo, ti lascio fare la prima mossa se pensi di essere nella situazione consapevole che per avanzare devi prendere il controllo della tua vita.

Trovi i miei contatti in fondo, nella firma.

Scegli come condividere questo articolo

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter
Telegram
Email
Skype
Print

Scelti per te

Villa Torlonia e Messina

Villa Torlonia, casa che l’omonima famiglia acquisì nello stesso 1797 in cui venne dotata del marchesato, e il cui ruolo centrale nella città di Roma

L’Abbazia di Valvisciolo

Un’abbazia ai piedi dei monti che delimitano la pianura pontina; un’architettura che apparenta il complesso, imperniato sulla chiesa e sul chiostro, a quello della vicina

Villa Torlonia e Messina

Villa Torlonia, casa che l’omonima famiglia acquisì nello stesso 1797 in cui venne dotata del marchesato, e il cui ruolo centrale nella città di Roma

L’Abbazia di Valvisciolo

Un’abbazia ai piedi dei monti che delimitano la pianura pontina; un’architettura che apparenta il complesso, imperniato sulla chiesa e sul chiostro, a quello della vicina

I più letti